Controlli anti-Covid, tre multe nell’ultima settimana. Vigilanza potenziata

14 Giugno 2021

Tre multe a carico di altrettanti cittadini: è il bilancio dell’ultima settimana di controlli, quella dal 7 al 13 giugno, operati dalla forze dell’ordine a Piacenza. In totale sono state 1.219 le persone controllate, mentre 78 le attività commerciali passate al setaccio nello stesso arco di tempo.

Nel solo fine settimana del 12 e 13 giugno, sono state controllate 327 persone e 15 esercizi commerciali.

Dall’8 marzo 2020 e sino alla giornata di ieri, 13 giugno 2021, sono state controllate n. 135.168 persone e 7.985 esercizi commerciali: all’esito dei predetti controlli sono state sanzionate 4322 persone e 95 esercizi commerciali.

Nel frattempo, lo scorso 9 giugno (in vista dell’approssimarsi del periodo estivo) ha avuto luogo una riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduta dal Prefetto, alla presenza del presidente della Provincia e sindaco di Piacenza, dei sindaci dell’Alta Val Trebbia (Bobbio, Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Ottone, Rivergaro, Travo e Zerba), del responsabile territoriale Anas, dei vigili del fuoco, del 118, della polizia provinciale, della polizia locale di Piacenza e dei vertici delle forze di polizia territoriali (questore, comandante provinciale carabinieri, guardia di finanza e polizia stradale).

Nel corso della seduta è stata esaminata anche la questione della viabilità piacentina disponendo, per le arterie e i nodi stradali e autostradali più importanti, il potenziamento dei servizi di vigilanza stradale delle forze di polizia e delle polizie locali, soprattutto nei weekend estivi e in occasione di eventi serali programmati nei vari comuni. Particolare attenzione poi è stata riservata all’asse viario della Statale 45 attualmente interessato da tre cantieri.

“Al riguardo – si legge in una nota – al fine di scongiurare qualsiasi possibile criticità nel periodo estivo che, come noto, comporta una maggiore concentrazione turistica, il Prefetto ha chiesto che nelle aree interessate da cantiere gli enti gestori delle strade garantiscano una viabilità assistita da appositi ausiliari, raccomandando l’adozione di tutte le misure preventive atte a garantire la piena percorribilità delle strade”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà