Sale al 71,5% la raccolta differenziata nel Piacentino. A Podenzano l’89%

24 Giugno 2021

Con un incremento dell’1,2% la raccolta differenziata nel Piacentino ha raggiunto il 71,5%. Un dato che la colloca a metà della classifica regionale, guidata da Reggio Emilia con l’82,2% e chiusa da Ravenna con il 61,1%. L’incremento maggiore si è avuto nella provincia di Forlì-Cesena (+4%), mentre nessuna provincia regionale ha subìto decrementi. I dati sono stati resi noti con l’annuale Rapporto curato della Regione.

I comuni del Piacentino

Tra i comuni del piacentino spiccano Podenzano (89,10%), San Giorgio (88,70%) e Carpaneto (86,80%), mentre fanalini di coda sono Vernasca (26,20%), Cerignale (18,80%) e Cortebrugnatella (18,20%). Piacenza si colloca a metà graduatoria con il 71%.

Comune (in ordine alfabetico) Percentuale
Agazzano 73,3%
Alseno 69,3%
Alta Val Tidone 58,8%
Besenzone 71,0%
Bettola 51,7%
Bobbio 58,8%
Borgonovo Val Tidone 69,9%
Cadeo 65,3%
Calendasco 65,2%
Caorso 72,7%
Carpaneto Piacentino 86,8%
Castel San Giovanni 79,5%
Castell’Arquato 66,7%
Castelvetro Piacentino 69,5%
Cerignale 18,8%
Coli 28,8%
Corte Brugnatella 18,2%
Cortemaggiore 83,9%
Farini 33,2%
Ferriere 26,9%
Fiorenzuola d’Arda 72,4%
Gazzola 79,7%
Gossolengo 66,4%
Gragnano Trebbiense 73,7%
Gropparello 56,4%
Lugagnano Val d’Arda 63,5%
Monticelli d’Ongina 80,6%
Morfasso 36,7%
Ottone 34,2%
Piacenza 71,0%
Pianello Val Tidone 69,6%
Piozzano 38,0%
Podenzano 89,1%
Ponte dell’Olio 74,1%
Pontenure 72,8%
Rivergaro 74,2%
Rottofreno 70,0%
San Giorgio Piacentino 88,7%
San Pietro in Cerro 77,8%
Sarmato 73,5%
Travo 66,4%
Vernasca 26,2%
Vigolzone 72,1%
Villanova sull’Arda 67,1%
Zerba 26,7%
Ziano Piacentino 73,6%

 

Media regionale

La media regionale è del 72,5%, sostanzialmente in linea con l’obiettivo del 73% fissato dal Piano regionale dei rifiuti, nonostante i mesi di lockdown e le restrizioni. Un ulteriore passo avanti anche per i materiali avviati al recupero: circa 2,1 milioni di tonnellate, +1,6% rispetto all’anno precedente.

Rilevante anche il risultato raggiunto da 110 comuni (il 34% del totale) che hanno toccato o sono andati oltre l’80% di raccolta differenziata.

La raccolta differenziata per tipologie di rifiuto

Per quanto riguarda le diverse tipologie di rifiuto conferite in modo separato, si segnala nel 2020 un miglioramento generalizzato: la percentuale maggiore di differenziata riguarda il verde (21,7%), la carta (17,9%) e l’umido (16%). Seguono vetro (9%), plastica (8,3%) e legno (7,7%); rifiuti da costruzione e demolizioni (4,4%) e ingombranti (4,4%); i cosiddetti “altri rifiuti” come acidi, batterie, farmaci, oli, vernici, ecc. (3,4%); rifiuti derivanti dallo spazzamento delle strade (2,8%); metalli (1,8%); Raee (1,4%) e compostaggio domestico (1,2%).

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà