“Ha aggredito il vicino con un coltello”: 83enne condannata a 5 anni

02 Luglio 2021

Una donna di 83 anni è stata condannata a cinque anni di pena per lesioni aggravate e stalking e al risarcimento di 30 mila euro. L’anziana è accusata di aver accoltellato il vicino di casa, a Fiorenzuola. La sentenza ha derubricato l’accusa iniziale da tentato omicidio a lesioni aggravate, il pm aveva chiesto 8 anni. Nel 2014, secondo l’ipotesi accusatoria, l’anziana si era appostata accanto all’ascensore del condominio dove abita, aveva accoltellato il vicino di casa, il quale aveva alzato l’avambraccio evitando così guai peggiori ed era stato in seguito medicato all’ospedale con una prognosi di 30 giorni.

Il dibattimento si è chiuso con la deposizione della moglie della vittima, la quale ha sottolineato che diversi inquilini di quel condominio avevano abbandonato i rispettivi appartamenti per non avere più a che fare con la donna. Ha infine chiuso l’udienza l’avvocato difensore Monica Testa che, nel corso della sua arringa, ha ricordato che vi erano state precedenti querele all’episodio dell’ascensore e che tutte si sono concluse con assoluzioni: “la mia assistita è incensurata e non va dimenticato che presso l’ascensore è stata presa a calci dalla vittima e che ha subito la rottura dell’osso sacro, con una prognosi di 20 giorni”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà