Truffe agli anziani, stand informativo della polizia locale in Largo Battisti

21 Luglio 2021

Prosegue la campagna informativa e di sensibilizzazione alla prevenzione e al contrasto delle truffe ai danni dei cittadini, in particolare delle persone anziane. Agenti della polizia locale hanno infatti allestito in Largo Battisti questa mattina, 21 luglio, uno stand informativo per richiamare l’attenzione e consigliare (anche grazie alla distribuzione di opuscoli e volantini) come comportarsi per evitare di cadere nella rete dei potenziali truffatori.

L’iniziativa nasce da un protocollo di intesa siglato tra Comune, prefettura e forze dell’ordine, dal quale è nato il progetto “Mai più soli”, che ha ottenuto un finanziamento da parte del ministero degli interni di 36mila euro per la realizzazione nel corso dell’anno di una serie di eventi informativi per la prevenzione e il contrasto alle truffe. L’opera di sensibilizzazione proseguirà nei prossimi giorni, con l’allestimento di ulteriori stand informativi nei luoghi maggiormente frequentati dalle persone anziane, a cominciare dai mercati e dalle aree verdi cittadine.

“Quella di oggi in centro storico – sottolineano l’assessore alla sicurezza urbana Luca Zandonella e il comandante vicario Massimiliano Campomagnani – è la prima tappa di un percorso informativo volto a gettare luce sul fenomeno delle truffe agli anziani, molto sentito e che desta allarme sociale tra i cittadini. La polizia locale, nel suo servizio alla comunità piacentina, sta operando per diffondere un messaggio di sensibilizzazione rispetto a queste azioni odiose, soprattutto perché ad esserne vittime sono le persone sole, deboli e più fragili. Anche se il tentativo di truffa non va a buon fine – ribadiscono Zandonella e Campomagnani – il nostro invito ai cittadini è quello di denunciare sempre quanto accaduto, senza timori o vergogna: le segnalazioni alle forze dell’ordine possono infatti alimentare una banca dati di informazioni, identikit e modus operandi dei malviventi e quindi impedire nuovi raggiri e favorire l’arresto dei truffatori”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà