La Regione: “Pronto soccorso h24 entro la fine dell’estate”. Interventi per 3 milioni

26 Luglio 2021

“Il pronto soccorso dell’ospedale di Castel San Giovanni tornerà ad operare sulle 24 ore, sette giorni su sette, entro la fine dell’estate”. Lo rende noto la Regione Emilia Romagna in risposta a una interrogazione del consigliere regionale Valentina Stragliati.

“Il ritorno al pieno funzionamento del servizio sarà naturalmente subordinato a una puntuale verifica dell’andamento della pandemia da Covid 19 – si legge ancora nella nota, che annuncia anche che “l’Azienda Usl ha confermato la necessità di eseguire una profonda trasformazione che ne comporterà la realizzazione su un’area aziendale, adiacente all’Ospedale, idonea a garantire la continuità assistenziale agli utenti nel percorso di presa in carico in P.S., anche attraverso la corretta separazione dei percorsi”.

Lo studio di fattibilità della nuova struttura è in fase di approvazione e la Regione è in attesa dell’autorizzazione a un finanziamento di 3 milioni di euro.

Dal momento dello sblocco dei finanziamenti i tempi presunti di lavorazione saranno:
6 mesi per la progettazione; 6 mesi per la gara; 24 mesi per il termine dei lavori; 1 mese per l’attivazione.

Soddisfazione per il consigliere regionale della Lega Valentina Stragliati: “I mesi più critici di pandemia da Covid ci hanno insegnato quanto siano importanti i servizi sanitari nelle aree periferiche e della medicina territoriale. Perpetuare la chiusura del pronto soccorso di Castel San Giovanni significa depotenziare il territorio, mettendo in pericolo la vita di tanti cittadini, oltre a sovraccaricare l’ospedale di Piacenza: è necessario tutelare la sicurezza dei cittadini e il loro diritto alla salute, evitando di lasciare totalmente scoperti interi territori, come la Val Tidone, vallata di oltre 30mila abitanti”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà