La storia di Vincenzo: “Sopravvivo in roulotte con l’inseparabile Brando”

30 Luglio 2021

“Vivo di giorno in giorno per sopravvivere”. Parola di Vincenzo Broda, 53 anni, originario di Nola (Napoli), proveniente da una famiglia con otto fratelli. Nel 1988, l’uomo si era arruolato nell’aeronautica arrivando così a Piacenza, all’aeroporto di San Damiano. Negli ultimi due anni Broda staziona nell’assolato parcheggio del centro commerciale di Montale. Vive in una roulotte blu del 1985 agganciata a una vecchia automobile. Due mezzi che si presentano dignitosi, ma datati e assai ostici per la vita di strada. Con lui c’è sempre il suo fedele cane Brando, un rottweiler di due anni.

Pur di non separarsi dall’animale, Vincenzo ha rifiutato un appartamento: “Era una casa molto angusta e impossibile per ospitare un cane come Brando”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà