Scarniago, nuova vita per il “Groppallo”: ripulito da frigo, rottami e pneumatici

18 Agosto 2021

Per almeno quarant’anni il “Groppallo” – questo è il nome che gli abitanti di Scarniago danno ad un massiccio roccioso a due passi dal paese – è stato il luogo dal quale gettare rifiuti ingombranti e tutto ciò di cui ci si voleva disfare: una riva scoscesa dove, quando non esistevano le discariche o le stazioni ecologiche, è finito di tutto, dalla piccola bottiglia di vetro fino alle vecchie auto.

Ora, circa una ventina di volontari del paese, in una settimana, si sono dati da fare per ripulire la zona ripida e invasa dalla vegetazione: con delle corde hanno recuperato i rifiuti più grandi (ferraglia, frigoriferi, pneumatici e molto altro) e poi li hanno accumulati in grossi sacconi lì dove il camion del Comune ha potuto caricarli fino alla discarica comunale. Un’attività tanto faticosa quanto soddisfacente, alla quale hanno partecipato, oltre al sindaco di Travo Lodovico Albasi, anche dei bambini che si sono resi conto dei “danni” fatti dagli adulti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà