Gragnano, la protesta dei residenti: “Via Roma come una pista di Formula Uno”

27 Agosto 2021

“Via Roma come una pista di Formula Uno. E adesso ci si mettono pure i camion agricoli. Vogliamo che ci scappi in morto?”. Puntuale come ogni anno a Gragnano torna la polemica sulla presenza di traffico eccessivo, su auto o moto che schivano pedoni a ben oltre i 50 chilometri orari imposti dalla legge. Il terreno di discussione sono ancora una volta i social network dove i cittadini tornano ad invocare la posa di telecamere e di rilevatori di velocità nel capoluogo, in particolar modo proprio lungo la trafficata via Roma.

A fare chiarezza sulla situazione, ci ha pensato il sindaco di Gragnano Patrizia Calza sempre attraverso i social. “Sulla provinciale, per legge, non si possono posizionare dossi o dissuasori simili” spiega. “Gli autovelox con telecamera fissa e automatici sono consentiti solo su strade che presentano determinate caratteristiche strutturali valutate da prefettura e polizia stradale. E i box arancioni, dopo l’esperienza di Gragnanino e Casaliggio, si sono rivelati di efficacia modesta. Basterebbe che ognuno fosse rispettoso della legge per evitare tanti problemi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà