Tentano di raggirarli ma i due anziani coniugi non ci cascano: truffatori in fuga

27 Agosto 2021

Questa volta il finto tecnico dell’acqua e il suo complice, che avevano preso di mira una coppia di anziani di Pontenure, sono stati costretti ad allontanarsi in tutta fretta, per la reazione – certamente inattesa – dei due coniugi che hanno capito di essere diventati un bersaglio.

L’episodio è accaduto ieri, giovedì 26 agosto, alle 10.00 in via Garibaldi a Pontenure. Il malvivente, un uomo con cappellino e con tanto di cartellino fasullo appeso sulla giacca si è presentato alla porta dell’abitazione di una coppia di anziani, spacciandosi come un tecnico incaricato di controllare i contatori dell’acqua e del gas, chiedendo di entrare in casa. I due anziani, in totale buona fede, hanno risposto che lo avrebbero fatto entrare in casa solo in presenza di una guardia. Il finto tecnico ha quindi chiamato il suo complice, che a sua volta ha finto di essere una guardia.

Gli anziani, non convinti, si sono dunque rifiutati di far entrare in casa i due soggetti, i quali si sono subito allontanati velocemente dall’abitazione a bordo di una vettura di colore grigio. Nel frattempo il vicino di casa dei due anziani, notata la scena, ha chiamato il 112. Sul posto è giunta la pattuglia della stazione di San Giorgio.

I CONSIGLI DEL CARABINIERI – Prima di aprire la porta è meglio controllare dallo spioncino e, se si ha di fronte una persona mai vista, accertarsi della sua identità e qualifica. Non aprire agli sconosciuti e non farli entrare, soprattutto se si è soli. Non chiamare utenze telefoniche fornite da tali interlocutori, perché dall’altra parte potrebbe esserci un complice, ma chiamare il 112.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà