Nuovo campo da calcio a Sant’Antonio: scontro tra residenti e Comune

04 Settembre 2021


Continua a far discutere il progetto di realizzazione di un campo d’allenamento per la società calcistica Gotico Garibaldina nel “Bosco degli alpini” di Sant’Antonio. Da una parte i residenti chiedono di “non consegnare il parco pubblico di via Carini a una realtà privata”, dall’altra il comune rivendica la volontà di “risistemare questo terreno in mezzo al quartiere”.
Venerdì sera si è svolta un’assemblea pubblica nel cortile parrocchiale di Sant’Antonio. Giuseppe Castelnuovo di Legambiente bacchetta l’amministrazione: “Non c’è stata trasparenza né tantomeno partecipazione, il provvedimento è stato approvato dalla giunta senza che i cittadini ne fossero a conoscenza”.
Presente l’assessore allo sport Stefano Cavalli: “È vero, non ne abbiamo parlato abbastanza con i residenti. Si poteva fare di più, mi scuso. Ma l’obiettivo è di riqualificare il Bosco degli alpini, e non di sottrarlo alla collettività”. La residente Marina Balestrazzi replica: “Il progetto del Gotico Garibaldina avrà un impatto sociale, in quanto l’area verde sarà sfruttata solo da una realtà privata, e non più da bambini, anziani e famiglie del quartiere”.
Il progetto del nuovo campo da calcio nel “Bosco degli alpini” dovrà passare al vaglio del consiglio comunale.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà