“Potete abbassare la voce?”: 60enne aggredito in via Manfredi. Indaga la polizia

06 Settembre 2021

Alloggiava in una stanza d’albergo ed è sceso in strada per chiedere ad alcune persone di abbassare la voce: “sono le 3 di notte e fra un paio d’ore devo alzarmi per andare a lavorare…”. Per tutta riposta l’uomo è stato picchiato a calci e pugni. Uno degli aggressori gli ha anche spaccato una bottiglia in testa. E’ accaduto nella zona di via Manfredi a Piacenza.

“L’ultimo ricordo che ho di quella notte è quando mi caricavano su una barella con il volto coperto di sangue e la corsa all’ospedale in ambulanza” ha riferito il 60enne piacentino, vittima del pestaggio.

L’uomo ha anche subito un tentativo di rapina dell’orologio: “A stento sono riuscito a recuperarlo”. Medicato in ospedale, la prognosi del 60enne è di 15 giorni. Del fatto è stata sporta denuncia in questura e la polizia sta cercando di identificare gli aggressori.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà