Cgil: “A Piacenza nomine nel caos, errori nell’assegnazione delle cattedre scolastiche”

07 Settembre 2021

E’ caos nell’assegnazione delle cattedre dei docenti per il nuovo anno scolastico. Lo denuncia il sindacato Flc Cgil: “Nella provincia di Piacenza – si legge in una nota dei rappresentanti dei lavoratori – gli esiti delle nomine annuali, pubblicati venerdì 3 settembre, hanno gettato nel caos un gran numero di docenti. Quei docenti che dal 10 al 21 agosto hanno dovuto compilare una nuova istanza informatizzata governata da un algoritmo che probabilmente, in svariati casi, non ha funzionato a dovere e che certamente non ha potuto interfacciarsi con certe peculiarità che caratterizzano le tradizionali nomine analogiche, privando molti professori di quella continuità didattica quanto mai opportuna in una fase così delicata per i nostri alunni”.

“L’algoritmo introdotto dal ministero per assegnare le supplenze ha mostrato tutti i suoi limiti. Fin dalla tarda serata di venerdì – prosegue il sindacato Cgil – abbiamo chiesto il ritiro delle assegnazioni e la sospensione delle prese di servizio, rivolti alla verifica e alla valutazione dell’opportunità di un integrale rifacimento delle operazioni. Una soluzione seria, finalizzata alla trasparenza e a prevenire l’eventuale rescissione massiva dei contratti stipulati sulla base degli esiti del 3 settembre scorso, a seguito di sentenze conseguenti ai legittimi ricorsi del personale che ha visto lesi i propri diritti. Ma è probabile che questa nostra proposta non collimi affatto con i tempi definiti dal Miur per il completamento della procedura. L’ufficio scolastico di Piacenza al momento pare inerte, per questo ribadiamo la necessità di un intervento tempestivo per una soluzione condivisa”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà