Scuola, effetto Green pass: “Boom di tamponi in farmacia ogni 48 ore”

14 Settembre 2021

Il personale scolastico non ha scelta: per entrare negli istituti serve il Green pass. E senza vaccino anti-Covid, l’unica alternativa è quella dei tamponi ogni 48 ore. Ecco spiegata “l’impennata di test nasali effettuati nelle farmacie piacentine negli ultimi giorni, in concomitanza con la ripresa delle lezioni in presenza“, come fa sapere Paolo Cordani, segretario provinciale di Federfarma.

Il picco di richieste di tamponi rapidi ai fini della certificazione verde corrisponde “almeno al dieci per cento in più rispetto ai mesi scorsi – puntualizza Cordani -. Le persone che arrivano in farmacia avrebbero diritto a vaccinarsi contro il Coronavirus, come chiunque, ma preferiscono sottoporsi a un testo ogni due giorni”. Non solo docenti, bidelli e impiegati della scuola. Il green pass, infatti, è obbligatorio anche per chi accompagna o va a prendere i bambini all’interno degli istituti, compresi dunque genitori o nonni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà