“Continue botte alla fidanzata”: il pm chiede due anni e sei mesi per un 40enne

23 Settembre 2021

Ieri in tribunale è finita l’amara storia di una coppia di ormai ex fidanzati piacentini: lui è accusato di maltrattamenti e lesioni. Secondo il pm, che al termine della requisitoria ha chiesto due anni e sei mesi di pena, l’uomo avrebbe ripetutamente percosso la propria fidanzata. L’avvocato difensore ha invece chiesto l’assoluzione per l’imputato, un quarantenne piacentino. I fatti di cui si è discusso davanti al giudice erano avvenuti a Piacenza fra il 2012 e il 2015, quando l’imputato e la sua fidanzata erano poco più che trentenni e per un certo periodo avevano anche convissuto insieme. Secondo la difesa, il rapporto di coppia sfociato nei maltrattamenti era dettato dall’astinenza agli stupefacenti da parte del 40enne. Il giudice ha rinviato per la sentenza al prossimo ottobre.

I DETTAGLI SU LIBERTA’ NELL’ARTICOLO DI ERMANNO MARIANI

© Copyright 2022 Editoriale Libertà