Alseno, sorpreso a coltivare una piantagione di marijuana: 56enne arrestato

07 Ottobre 2021

Era intento ad innaffiare alcune piante di marijuana utilizzando l’acqua del vicino torrente dove le aveva piantate: un disoccupato di 56 anni di Alseno è stato arrestato dai carabinieri dell’aliquota operativa del Radiomobile della compagnia di Fiorenzuola per detenzione illecita di stupefacenti ai fini di spaccio.

Nei giorni scorsi i militari avevano individuato in una zona di campagna nelle immediate vicinanze del torrente Grattarolo alcune piante di marijuana. Dopo alcuni giorni di costanti servizi di osservazione, nella mattinata di mercoledì 6 ottobre hanno sorpreso e fermato il 56enne mentre non molto distante dalla sua abitazione era intento a coltivare sette piante molto alte di marijuana. Nell’ansa del torrente vicino vi erano anche tutti gli attrezzi che l’uomo utilizzava: pala, secchi per l’acqua e altri specifici attrezzi. Nella dimora dell’uomo, dopo un’accurata perquisizione, i carabinieri hanno trovato 130 grammi di marijuana essiccata, due bilancini di precisione e materiale idoneo al confezionamento per la successiva vendita della droga. In garage, inoltre, due grossi rami delle stesse piante erano stati appesi ad essiccare. Tutto il materiale rinvenuto, le piante e lo stupefacente sono stati posti sotto sequestro. L’uomo condotto in caserma, terminate le formalità di rito, arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è stato condotto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione. Nella giornata odierna è previsto il rito direttissimo dinanzi al tribunale di Piacenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà