Una scuola italo-polacca a Pontenure, così i ragazzi mantengono le radici

09 Ottobre 2021

La delegazione di Pontenure a Olkusz nel 2018 nel decimo anniversario del gemellaggio

A Pontenure una scuola italo-polacca nel fine settimana aiuta i bambini dei migranti a mantenere vive le tradizioni del Paese di origine. E’ ospitata nell’oratorio della parrocchia e attualmente è frequentata da una ventina di ragazzi e bambini provenienti anche dal Cremonese e dal Lodigiano. Alla “Kwiaty Polskie” – il nome dell’istituto fondato dalla locale associazione italo polacca – le lezioni partono proprio questa mattina. Il rapporto di amicizia tra Pontenure e il Paese dell’Est data almeno dagli anni Ottanta del secolo scorso su iniziativa del vescovo Enrico Manfredini.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2021 Editoriale Libertà