“Moschea, gli altoparlanti disturbano”. Replica la comunità islamica

11 Ottobre 2021

“Ogni venerdì la preghiera islamica nella moschea di via Caorsana disturba le attività limitrofe, perché viene diffusa a lungo con un megafono installato all’esterno”. Lo segnala l’associazione di categoria Confesercenti, facendosi portavoce del malumore di alcuni commercianti nella zona. “In particolare – spiega il direttore Fabrizio Samuelli – un commerciante è danneggiato dal disturbo della quiete pubblica causato dagli altoparlanti della struttura religiosa. Qualche cliente è costretto ad andarsene”. Confesercenti comunica di aver segnalato il problema alla questura.

Ma la Lejla Bosnjakovic, direttrice della comunità islamica di Piacenza, replica che “le casse funzionano a volume basso e servono a diffondere il discorso dell’imam anche ai fedeli posizionati nel giardino della moschea, a causa delle norme di distanziamento anti-Covid che non permettono a tutti di pregare nella sala interna”.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2021 Editoriale Libertà