“Il nuovo emporio solidale di Castello si occuperà anche di riciclo e riuso”

23 Ottobre 2021

Un emporio che serva le famiglie in difficoltà dell’intera Val Tidone e dei 21 comuni del distretto di Ponente e che si occupi anche di riciclo e riuso. Dopo l’annuncio del presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano, Roberto Reggi, dell’intenzione di finanziare un emporio solidale a Castel San Giovanni, emergono le possibili linee guida del progetto a cui già da diverso tempo la città capoluogo di vallata guarda.

“A Castello – dice l’assessore al welfare Federica Ferrari – pensiamo ad una struttura in grado di affiancare agli aiuti alimentari attività quali ad esempio il riuso, il riciclo di mobili o elettrodomestici usati la cui riparazione e rimessa a nuovo potrebbe essere affidata ai ragazzi degli istituti tecnici e professionali”. Per la questione sostegno alimentare in città esiste già una rete di realtà, vedi il Carrello solidale, che di fatto svolgono già attività simili e che potrebbero essere chiamate e collaborare.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà