Codice della strada, da domani monopattini più lenti e multe inasprite

09 Novembre 2021

Da domani, mercoledì 10 novembre, scattano alcune novità nel Codice della strada: una prima stretta sull’uso dei monopattini e multe maggiorate per il parcheggio selvaggio sui posti riservati alle ricariche di e-car o alle donne in gravidanza. Ecco quanto previsto dal decreto approvato il 4 novembre dal parlamento.

MONOPATTINI – I monopattini elettrici non potranno più transitare ed essere parcheggiati sui marciapiedi. Viene limitata la velocità, da 25 a 20 km orari (ma rimane a 6 km/h nelle aree pedonali) e previsto l’obbligo di indossare il casco fino a 14 anni. Previsto il sequestro per chi trucca il motore.

AUTO –
Ma altre novità riguardano anche chi è alla guida di un’auto. Vengono inasprite le multe per chi getta oggetti dai veicoli in movimento insozzando la strada. Cambia anche la norma sugli attraversamenti pedonali: la precedenza va data al pedone anche se si accinge ad attraversare e non solo se già è sulle strisce. Le sanzioni per il telefonino sono estese anche a chi toglie le mani dal volante per utilizzare pc portatili o tablet e si introduce la responsabilità del conducente della moto nel caso in cui il passeggero, anche se non minorenne, non porti il casco.

PARCHEGGI – Scatteranno più in là, dal prossimo gennaio, le norme per il parcheggio gratuito dei disabili nelle strisce blu (se i posti per disabili sono occupati) ma vengono aumentate le multe per chi parcheggia nei posti dedicati alle mamme in gravidanza o con figli fino a 3 anni, o nei posti riservati per le ricariche delle auto elettriche. Tra le novità anche la norma che vieta sulle strade pubblicità sessiste o violente e il via libera anche al servizio taxi effettuato con bici o moto, in pratica risciò e tuk tuk. (

© Copyright 2022 Editoriale Libertà