La Questura alle donne: “Denunciate le violenze”. Tre “ammoniti” rieducati

25 Novembre 2021

Trovare la forza di denunciare: è forte e accorato l’appello della Questura di Piacenza alle donne che subiscono violenza. In base ai dati presentati al convegno “Nessun alibi” ieri a Palazzo Gotico, sarebbero sei su dieci le donne che denunciano e tengono chiuso in se stesse il dolore.

Nel 2020 i procedimenti aperti a Piacenza per casi di stalking, maltrattamenti e violenza sessuale erano stati 341, quest’anno si è arrivati a quota 447. Considerando anche il sommerso il fenomeno si allarga ulteriormente.

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il questore Filippo Guglielmino ha partecipato al momento di incontro e ascolto con la cittadinanza al centro commerciale Farnesiana.  Per l’occasione è stata anche presentata la nuova edizione dell’opuscolo “…Questo non è amore”.

Piacenza è una delle poche città italiane in cui dal luglio 2021 è attivo il protocollo Zeus. Gli uomini che hanno ricevuto l’ammonimento del questore hanno la possibilità di partecipare a un percorso di rieducazione. Tre le persone ammonite prese in carico finora dal Cipm Emilia (Centro Italiano per la Promozione della Mediazione).

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà