Sarmato, via le impalcature: restaurato ultimato e nuovi colori per il campanile

02 Dicembre 2021

Tinte rosa pastello e cornici bianche, con il quadrante dell’orologio finalmente ripristinato e i pericolosi distacchi d’intonaco e calcinacci eliminati. Ecco come si presenta il nuovo campanile della chiesa di Santa Maria Assunta a Sarmato dopo i lavori di restauro degli ultimi mesi: la torre campanaria si sta svelando ai fedeli e ai cittadini giorno dopo giorno, con la progressiva rimozione delle impalcature che l’avevano “ingabbiato” per diverso tempo.

Il campanile ha un aspetto decisamente inedito: dopo molti decenni di tinta grigio-ocra, ora appare ripulito e con colorazioni pastello che lo ingentiliscono. Con il via libera della Soprintendenza, si è cercato di recuperare la colorazione originaria della torre campanaria, costruita tra il 1775 e il 1808. Allo stesso modo, sono stati realizzati nuovi intonaci “anti-umidità”, sono stati tappati i buchi e i mattoni danneggiati negli anni e quindi sono state ripristinate le cornici e i fregi. Quindi, la tinteggiatura finale. I lavori da 132mila euro sono stati finanziati dal “bonus facciate” e da 30mila euro raccolti dai parrocchiani.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà