Parabrezza blindato e lunotto antisfondamento: nuovo mezzo per i carabinieri

30 Dicembre 2021

L’Alfa Romeo “Giulia Radiomobile”, la versione personalizzata della berlina per l’utilizzo da parte delle forze dell’ordine italiane, è entrata a far parte della “scuderia” dei veicoli a disposizione della sezione Radiomobile dei carabinieri di Piacenza.

La sezione Radiomobile assicura ininterrottamente il controllo del territorio e l’emergenza, ossia il pronto intervento. La vigilanza ininterrotta e la prontezza operativa, infatti, costituiscono uno strumento di pronto intervento a tutela della sicurezza dei cittadini e le pattuglie del Radiomobile, su autovetture veloci come la “Giulia Radiomobile”, nonché gli operatori delle centrali operative che ne coordinano le attività sul territorio e forniscono risposta alle richieste di soccorso, sono i terminali dell’attività di pronto intervento. Fondamentale compito dei Nuclei Radiomobili è la prevenzione, un’attività che non lascia traccia nei riepiloghi statistici ma che è determinante per la serenità dei cittadini.

L’allestimento della nuova “gazzella Giulia Radiomobile” è stato realizzato seguendo richieste specifiche e prevede dotazioni speciali finalizzate alla protezione degli occupanti, come per esempio il parabrezza blindato, i cristalli laterali e il lunotto antisfondamento. Esternamente, il tetto della vettura si caratterizza per il pannello a messaggio variabile aerodinamico di ultima generazione, per la presenza di due lampeggianti blu a led con luci laterali e del faro orientabile di ultima generazione. Un inedito è rappresentato dai piccoli led blu integrati nel guscio dei retrovisori. All’interno monta i tradizionali sistemi di comunicazione e di sicurezza presenti sulle vetture dell’Arma.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà