Castel San Giovanni: botti e fuochi d’artificio sequestrati a un gruppo di giovani

31 Dicembre 2021

La Polizia locale di Castel San Giovanni ha sequestrato a un gruppo di minorenni una borsa piena di petardi e fuochi d’artificio.

L’ordinanza anti botti firmata dal Sindaco Lucia Fontana vieta, fino al 6 gennaio, di accendere materiali esplodenti, petardi e fuochi d’artificio nei luoghi pubblici e dispone che la Polizia locale si occupi dell’accertamento delle violazioni.

Proprio in questo modo, inseguito alla segnalazione di diversi residenti che lamentavano continui disturbi, gli agenti hanno fermato alcuni minorenni. Uno di loro aveva appena acquistato diversi petardi, botti e raudi.

I genitori rischiano una sanzione da 25 a 500 euro. Ancora in corso gli accertamenti per risalire all’esercente che ha venduto il materiale al minorenne.

SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IL SERVIZIO INTERGARLE DI MARIANGELA MILANI.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà