Evade dai domiciliari ma la polizia lo pizzica sulla Caorsana: condannato

20 Gennaio 2022

Marocchino trentenne evade dagli arresti domiciliari. Arrestato dalla polizia, davanti al giudice si è giustificato dicendo che si era allontanato da casa per un colloquio di lavoro. La polizia però lo aveva scovato nel quartiere a luci rosse della Caorsana in compagnia di una prostituta. Oggi giovedì il marocchino ha così patteggiato otto mesi di pena per l’accusa di evasione. Al termine dell’udienza l’uomo è stato riaccompagnato nella sua abitazione su disposizione del giudice che per lui ha ripristinato gli arresti domiciliari.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà