Traversa di Mirafiori, contrattempo per la “talpa” rimasta bloccata sottoterra

01 Marzo 2022

Giro di boa per il maxi cantiere di ricostruzione della traversa irrigua sul Trebbia a Mirafiori, tra i comuni di Rivergaro e Gazzola, distrutta in parte nel 2009 da una piena del fiume: dopo un anno l’opera da 8,5 milioni di euro del Consorzio di Bonifica è stata ormai completata per metà e quindi dovrebbe essere realizzata nei tempi stabiliti nonostante qualche imprevisto. L’ultimo è quello che si è registrato recentemente durante la costruzione del tunnel di collegamento tra la traversa e la presa del rio Comune di Sinistra, verso Rivalta, realizzato grazie a una trivella che opera sotto terra: il terreno soprastante ha ceduto e la “talpa” meccanica è rimasta bloccata.
“Attualmente siamo circa al 50% dei lavori” conferma il presidente del Consorzio di Bonifica Luigi Bisi. “Riguardo al cedimento, sono in corso le valutazioni sulla prosecuzione migliore degli interventi specifici ma va detto che quando si realizzano lavorazioni di cantiere in sotterraneo c’è un elevato grado di incertezza e si può essere soggetti ad imprevisti. Questo ovviamente non ferma il cantiere che sta procedendo come pianificato. Il completamento del Traversante Mirafiori – oltre al fatto che sarà totalmente mascherato sotto il fondo dell’alveo – non comporterà impatti negativi sul territorio”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà