I piacentini producono 1,8 kg di rifiuti al giorno. Quinti in regione per differenziata

11 Aprile 2022

Sono 690 i chilogrammi di rifiuti che ciascun piacentino produce ogni anno, in pratica 1,8 kg al giorno. Nel 2020, ultimo dato disponibile, c’è stata una riduzione dell’1,2 % rispetto all’anno precedente.
Ma anche un aumento della quota di raccolta differenziata dell’1,2%, che porta la media della provincia di Piacenza al 71,5%, quinto territorio più virtuoso in Emilia Romagna dopo Reggio, Parma, Ferrara e Rimini.
Sono alcuni dei dati maggiormente significativi contenuti nell’ultimo rapporto regionale dell’Arpae  (Agenzia regionale per l’ambiente e l’energia) che prende in considerazione i dodici mesi del 2020 confrontati con il 2019.
La produzione totale di rifiuti urbani in Emilia-Romagna, nel 2020, è stata di 2.875.122 tonnellate che, considerando i 4.459.866 abitanti residenti al 31 dicembre 2020, corrisponde a una produzione pro capite di 645 kg/ab., in diminuzione (- 3,4%) rispetto al 2019. Il report prende in considerazione tutte le tipologie di rifiuti e le modalità del loro smaltimento. Piacenza ne produce 197.198 tonnellate (dato 2020) che corrispondono al 7% di tutti i rifiuti prodotti in Emilia-Romagna. Ebbene, di queste 197.198 tonnellate ben 140.953 sono smaltite in modalità differenziata.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTÀ NEL SERVIZIO DI FEDERICO FRIGHI

IL REPORT REGIONALE 2021 SUI RIFIUTI IN EMILIA ROMAGNA

 

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà