Bettola, conclusi i lavori sul bacino del Nure: dalla Regione 220mila euro

22 Aprile 2022

Conclusi i lavori di ripristino della funzionalità idraulica a Bettola. Continua l’impegno della Regione per il bacino del torrente Nure. Si tratta di un intervento complessivo da 220mila euro che ha coinvolto prevalentemente le località nella zona della foce del rio Barbarone e in località Bussini, vicino alla piscina comunale. In località Bagnata e a Bettola, in prossimità del rio Bernardino, sono stati realizzate opere di manutenzione.

“Questo intervento – spiega Irene Priolo, assessore regionale alla difesa del suolo e protezione civile – va a completare un precedente lavoro da 250mila euro, realizzato nel 2020 nel bacino del Nure, per il ripristino, l’integrazione e il completamento di opere idrauliche danneggiate dai vari eventi alluvionali che si sono succeduti nel tempo. La sicurezza del territorio – aggiunge l’assessore – si conferma dunque una priorità per questa Regione”.

I lavori, svolti dall’ufficio di Piacenza dell’Agenzia di sicurezza territoriale e Protezione civile, sono mirati al miglioramento della sicurezza idraulica e dell’assetto morfologico del torrente, e completano precedenti interventi di recupero delle strutture danneggiate dal maltempo e di movimentazione di materiale lapideo (sassi e ghiaia) lungo i corsi d’acqua del bacino.

In generale gli interventi hanno previsto la manutenzione delle opere idrauliche, il rimodellamento e la protezione delle sponde esposte all’erosione, l’apertura di un canale nell’alveo. Più in dettaglio, a valle di Bettola – nei pressi della foce di rio Barbarone – sono state eseguite opere di risagomatura e lo spostamento di materiali a tombamento delle sponde erose, sia a destra che a sinistra. Nella sponda destra, subito a valle dell’immissione del rio, è stato realizzato un repellente in massi. Sempre a Bettola, nella zona di immissione del rio Bernardino, sono stati eseguiti interventi di manutenzione e di riparazione delle opere di difesa.

A Bussini, invece, a monte della piscina, dove sono già presenti delle protezioni, sono stati realizzati lavori di risagomatura, l’apertura di un canale nel centro dell’alveo e il tombamento della sponda sinistra. A Bagnata, a valle di Bettola, è stata eseguita la manutenzione delle protezioni sistemando i massi scomposti e riparando le fondazioni.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà