Municipale, rinnovata la sala operativa: “Collegamento Whatsapp con i cittadini”

02 Maggio 2022

Inaugurata la nuova sala operativa della polizia municipale di Piacenza. La centrale, allestita al primo piano del Comando di via Rogerio, ha sistemi tecnologici più moderni con l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza in città. Stamattina le istituzioni hanno effettuato il taglio del nastro.

“Adesso il servizio è più vicino ai nuclei operativi, favorisce il benessere lavorativo ed è dotato di supporti digitali che facilitano la gestione della sicurezza urbana, malgrado la costante carenza di personale – spiega il comandante Mirko Mussi -. La sala è predisposta per gestire in remoto ogni aspetto legato alla videosorveglianza, dal monitoraggio in tempo reale alla comunicazione con le altre forze dell’ordine. Il centralino risulta potenziato e arricchito da un link Whatsapp che permette ai cittadini di trasmettere immagini in diretta alla sala operativa attraverso il telefonino per segnalare problemi di qualsiasi tipo”.

L’intervento, concretizzato nell’arco di sei mesi, ha avuto un costo di 35mila euro. Il servizio è coordinato dagli ispettori superiori Marina Biselli e Flavio Cordani e dall’ispettore Marco Cerri.

La nuova sala operativa è dedicata al compianto don Paolo Camminati, scomparso a causa del Covid a soli 53 anni nel marzo del 2020. Presente il sindaco Patrizia Barbieri: “L’intitolazione dello spazio a don Paolo ricorda la sua vicinanza al corpo della polizia municipale e, in generale, il rapporto di affetto instaurato con la comunità piacentina”. L’idea di dedicare la sala operativa al prete scomparso è stata avanzata proprio dagli agenti di via Rogerio.

IL SERVIZIO DI THOMAS TRENCHI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà