Danneggiati paracarri sullo stradone Farnese e un’auto in sosta. Multati i colpevoli

06 Maggio 2022

“Grazie alla passione e all’impegno dei nostri agenti siamo riusciti a rintracciare tre differenti individui, che dopo aver danneggiato opere pubbliche o macchine in sosta pensavano di rimanere impuniti” con queste parole l’ispettore capo della Polizia locale di Piacenza Matteo Rampoldi ha introdotto la scrupolosa attività di indagine alla base del rintracciamento degli autori di tre danneggiamenti avvenuti nei scorsi giorni tra le vie del centro storico della città.

Si tratta dei conducenti di tre mezzi che, in due distinti episodi, hanno abbattuto tre paracarri in granito, in piazza Sant’Antonino e sullo Stradone Farnese, e di un terzo conducente che ha urtato un’auto in sosta. A ripercorrere il lavoro svolto dagli agenti insieme a Rampoldi, anche il comandante della Polizia locale Mirko Mussi. Con loro – nella sede di via Rogerio – anche l’assessore alla sicurezza Luca Zandonella.

In tutti e tre i casi i veicoli si sono allontanati senza segnalare l’accaduto. Fondamentale quindi l’utilizzo delle telecamere di sicurezza e la perseveranza degli agenti. I conducenti – “identificati con certezza nonostante i pochissimi elementi iniziali a disposizione” ha ricordato Rampoldi – oltre a dover risarcire i danni materiali cagionati, saranno anche sanzionati per la violazione di diversi articoli del Codice della strada.

L’episodio più recente è avvenuto sullo Stradone Farnese nella notte del 24 aprile, quando una vettura ha travolto e abbattuto due paracarri di granito all’incrocio con via Giordani, per poi allontanarsi. L’unico elemento utile alle indagini rivenuto sul posto è stato un materiale in plastica di una vettura, riportante il marchio Volkswagen.

La telecamera di videosorveglianza posta sull’intersezione riprendeva esclusivamente un veicolo di colore bianco di cui non era leggibile, neanche parzialmente, la targa. Dopo vari accertamenti, e la visione di centinaia di immagini prodotti dalle telecamere della zona, gli agenti sono risaliti prima alla macchina (una Golf bianca e poi alla targa). “Pian piano abbiamo ristretto il cerchio fino ad arrivare al responsabile del tamponamento che ha causato il danneggiamento dei due colonnotti dello stradone Farnese” ha raccontato Rampoldi. Al colpevole sono stati commissionati 500 € di multa più 170€ per la mancata revisione del veicolo. “La Polizia Locale c’è, e se c’è uno spiraglio entro cui incunearsi per la ricerca dell’autore dell’illecito anche ben organizzato, esiste un gruppo di Professionisti che sono pronti ad accettare la sfida” chiosa Rampoldi.

Il comandante Mussi ha ricordato che in città sono presenti più di 500 telecamere: “Stiamo portando avanti un progetto di ampliamento e miglioramento del servizio di video sorveglianza – ha spiegato – vorremmo raddoppiare il numero di telecamere e utilizzare un software capace di migliorare la visibilità delle immagini rovinate dal mal tempo e dalle luci dei lampioni“.

IL SERVIZIO DI MARCO VINCENTI:

© Copyright 2022 Editoriale Libertà