“Le Novate al lavoro”, call center con i detenuti. Lusi: “Regolarmente assunti”

13 Maggio 2022

“Le Novate al lavoro” è il logo che identifica i rinnovati spazi della casa circondariale di Piacenza destinati al lavoro dei detenuti. Proprio lì sono 10 i detenuti impegnati da qualche settimana in un’attività di call center nell’ambito della telefonia: “Ma successivamente diventeranno 30 – assicura la direttrice delle Novate Maria Gabriella Lusi durante l’inaugurazione degli spazi a cui hanno partecipato i rappresentanti istituzionali della città -. Il progetto si chiama “Work calls you” ed è realizzato grazie a Gfi Group. È un progetto che offre un’opportunità ai nostri detenuti, regolarmente assunti: li ringraziamo perché con loro anche nei momenti più duri ci siamo confrontati. Ma ringraziamo anche il personale della polizia penitenziaria costituito da 170 agenti che svolgono un ruolo fondamentale e prezioso”.

Alla cerimonia ha partecipato anche il vescovo della diocesi di Piacenza e Bobbio mons. Adriano Cevolotto che ha benedetto i locali del call center gestito dai detenuti ed evidenziato come “il lavoro dia dignità e questo è un modo per dare dignità alle persone”. A seguire un concerto e poi un aperitivo a cura dell’istituto alberghiero del campus Raineri Marcora.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà