Fondazione Sanna dona un ecografo a Caritas per gli ambulatori medici

09 Giugno 2022

Un ecografo per la Caritas. O meglio, per l’ambulatorio di medicina generale a bassa soglia “Arcangelo Dimaggio” che insieme a quello di dentistica “Santa Caterina” di Caritas si trova nella sede della Confraternita di Santa Maria in Torricella. È questa la donazione effettuata da casa di cura Sant’Antonino e Fondazione Mario Sanna Onlus: il macchinario, ricondizionato e reso quindi come nuovo dall’azienda Mindray Italia e dal dottor Luciano Cannarozzi, sarà dunque a disposizione dei pazienti che settimanalmente si rivolgono agli ambulatori.

“Per la precisione sono circa 30 i pazienti che ogni settimana, in tre giorni distinti compreso il sabato, visitiamo nell’ambulatorio dentistico – spiega il direttore sanitario Luigi Torsello – sei invece sono i dentisti che volontariamente prestano la propria opera in ambulatorio, aiutati da altri sei volontari dell’accoglienza, chiamati a organizzare gli appuntamenti dei pazienti”.

Circa 150 invece sono i pazienti abitualmente seguiti nel corso dell’anno dall’ambulatorio “Arcangelo Dimaggio”: “Sono pazienti – sottolinea la presidente dell’associazione “Arcangelo Dimaggio” Piera Reboli – che chiaramente si presentano più volte nei locali di via La Primogenita per un’assistenza medica generale”.

Anche lei è stata presente alla donazione, insieme a Torsello: non sono mancati poi il direttore di Caritas Piacenza Mario Idda, il presidente della Fondazione Sanna Vittorio Sanna e il direttore sanitario della Sant’Antonino Giuseppe Civardi, accompagnati dalla dottoressa Adriana Pellegrino.

 

© Copyright 2022 Editoriale Libertà