Incendi boschivi, in tre anni 27 roghi. La prefettura: “I cittadini collaborino”

24 Giugno 2022

Si è tenuta questa mattina in Prefettura, convocata dal prefetto Daniela Lupo, una riunione in videoconferenza per condividere e analizzare con i componenti del sistema regionale, provinciale e comunale di Protezione Civile, le linee guida provinciali per un efficace contrasto agli incendi boschivi nell’attuale stagione estiva, con i roghi acuiti dalle elevate temperature e dalla conseguente siccità.

Nel corso dell’incontro, preso atto che nell’ultimo triennio si sono verificati 27 incendi boschivi, è stata evidenziata “l’esigenza di mantenere alta la capacità di risposta del sistema di protezione civile di prevenzione. Fondamentale – spiega la prefettura – è il lavoro di squadra, e per questo è stato assicurato da tutti i componenti del sistema di Protezione Civile presenti al tavolo, massimo impegno. E’ stata sottolineata l’importanza dell’attività svolta dai sindaci, quali autorità locali di protezione civile. E’ stato rivolto loro l’invito di porre in essere mirate azioni di sensibilizzazione dei cittadini, promuovendo la cultura della protezione civile e delle corrette norme di comportamento per la salvaguardia dell’ambiente. Si è preso atto dell’avvenuta adozione e aggiornamento da parte di tutti i Comuni del catasto delle aree percorse dal fuoco, delle pianificazioni locali di protezione civile per gli incendi in zona di interfaccia urbano-rurale e dell’incremento, con conseguente mappatura, delle bocche di presa per facilitare il rifornimento delle autobotti. Sono stati sensibilizzati i Comuni e gli enti gestori delle strade a porre in essere, ognuno per quanto di competenza, le necessarie operazioni silvicolturali di gestione, pulizia e manutenzione delle aree boschive e lungo le reti viarie. È stata posta all’attenzione dei Comuni la necessità di valutare con urgenza l’eventuale emissione di specifiche ordinanze per attività di prevenzione, con particolare riferimento alla realizzazione delle fasce tagliafuoco. E’ stato chiesto ai componenti del Tavolo un costante e tempestivo flusso informativo con la Prefettura e tra tutte le componenti, anche per valutare l’eventuale coinvolgimento dei mezzi della flotta antincendio di Stato a supporto di quelli messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna”.

Il Prefetto ha dunque invitato i cittadini ad essere parte attiva del sistema di lotta agli incendi boschivi, collaborando e segnalando tempestivamente ogni avvistamento di incendio o principio di incendio al numero 115 dei Vigili del fuoco ed illeciti o comportamenti a rischio al 1515.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà