Percosse alla moglie: medico ai domiciliari evade per visitare i pazienti

02 Luglio 2022

Insospettabile medico piacentino 50enne collocato ai domiciliari per aver maltrattato la moglie evade subito per raggiunge il suo ambulatorio e visitare i pazienti. I carabinieri lo hanno arrestato di nuovo e su disposizione del giudice condotto in una cella delle Novate dove è rimasto a disposizione dell’autorità giudiziaria. L’uomo – secondo gli inquirenti- avrebbe ripetutamente percosso la moglie di qualche anno più giovane di lui. La donna che ha denunciato anni di presunti soprusi ha raccontato che il marito era molto geloso e che l’aveva ripetutamente colpita a calci, pugni e schiaffi. La donna avrebbe detto che in un occasione era fuggita in bagno e che lui aveva cercato di sfondare la porta, che in un’altra occasione lui l’aveva colpita in strada con un ceffone facendola cadere dalla bicicletta. Esasperata la donna era fuggita in una comunità dove l’uomo l’ha raggiunta con una pistola (poi rivelatasi un giocattolo) e minacciando la responsabile della struttura dicendo. Secondo i racconti, in quell’occasione, l’uomo avrebbe detto “fate uscire mia moglie o vi sparo due colpi in testa”. Era intervenuta la polizia.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà