A Piacenza 13 interventi di rimozione rami e alberi, 16 pattuglie di vigili impegnate

05 Luglio 2022

Anche nella città capoluogo, oltre che in provincia, prosegue la verifica dei danni e delle conseguenze dell’improvviso e violento temporale di lunedì 4 luglio, con particolare attenzione alle condizioni di aree verdi, parchi gioco pubblici e sicurezza stradale. Sono stati chiusi, per interventi di manutenzione urgente, il parco della Galleana e il giardino di via Santa Franca, così come resta ancora chiusa la strada del Lomello di Mortizza.
L’intensità delle precipitazioni, aggravata dal forte vento, ha provocato la caduta di numerosi rami e alberi, interruzioni elettriche e problemi alla viabilità sul territorio urbano. Il Corpo di Polizia Locale e il Servizio di Protezione Civile comunale si sono adoperati per far fronte alle numerose segnalazioni arrivate alla Sala Radio del Comando di via Rogerio, attivando subito i contatti con i referenti del Coc (Centro operativo comunale) per condividere le modalità di intervento, coinvolgendo innanzitutto la dirigente e lo staff tecnico del Servizio Manutenzione e Lavori Pubblici, in costante raccordo con il sindaco Katia Tarasconi e il comandante Mirko Mussi, dirigente del Servizio di Protezione Civile.

“Ringrazio tutti gli operatori – sottolinea il primo cittadino – che si sono adoperati con grande professionalità e impegno, lavorando in condizioni di emergenza per ripristinare la sicurezza e la funzionalità dei servizi pubblici nel più breve tempo possibile. Purtroppo, la straordinarietà di questo evento climatico ha avuto ripercussioni molto gravi sul nostro territorio. Il mio pensiero va a tutti gli ambulanti che hanno dovuto sospendere la propria attività sulla fiera di S. Antonino”.

Dalle 18.30 in avanti sono state impegnate 10 pattuglie della Polizia Locale, che hanno proseguito il proprio turno, per l’assistenza all’utenza e gli accertamenti relativi alle segnalazioni di caduta alberi (13 interventi) e gestione del traffico, mentre altre 6 pattuglie sono rimaste a presidio dell’area fieristica, dove si è portata anche una squadra della Protezione Civile. Le operazioni riguardanti la caduta di alberi sono state condotte a I Vaccari, all’uscita Farnesiana della Tangenziale Sud, nei giardini pubblici e nella zona del condominio 7 platani in via S. Franca, tra via Lanza e via Gadolini, in via Giordano Bruno, nei pressi dell’uscita Stadio della Tangenziale Sud, in via Emilia Parmense a Montale, in via Vittime di Strà, in via Cigala Fulgosi, nelle adiacenze della multisala cinematografica all’uscita della Tangenziale Sud, a Pittolo, in strada del Lomello a Mortizza e in via Palmerio.
Il presidio sulla fiera di S. Antonino è terminato alle due del mattino per gli agenti dell’Area Amministrativa della Polizia Locale, un’ora prima per gli addetti di Sicuritalia, lasciando quindi spazio al lavoro di Iren per la pulizia di viale Pubblico Passeggio e dell’intera area fieristica.
Contestualmente, data la situazione di emergenza meteorologica sull’intero territorio provinciale, era attivo il Centro Coordinamento Servizi presso la Prefettura di Piacenza, con l’allertamento di tutte le strutture di riferimento: Vigili del Fuoco, Coordinamento provinciale dei Volontari di Protezione Civile, Forze dell’Ordine, Polizie Locali e strutture tecniche dei diversi Servizi coinvolti.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà