Nuovo ospedale, Tarasconi si muove per l’area 5. Ipotesi ribasso del prezzo del terreno

31 Luglio 2022

L’interesse per l’area alla Madonnina (area 5) come sede del nuovo ospedale è confermato: “Con il sindaco ci siamo sentiti, mi ha detto che mi avrebbe fatto chiamare dalla sua segreteria per fissare un incontro”, fa sapere Giorgio Braghieri, presidente dell’Opera Pia Alberoni proprietaria di Podere Cascine, l’area che dalla Madonnina si estende alla Farnesiana all’interno della tangenziale sud, arrivando quasi a configurarsi come dirimpettaia del terreno alle Novate, lungo via Farnesiana, che l’amministrazione Barbieri aveva indicato per il nuovo ospedale finanziato dalla Regione.

Scelta che il primo cittadino Katia Tarasconi, e il centrosinistra all’opposizione nello scorso mandato, hanno aspramente criticato, promettendo di cambiarla in caso di vittoria elettorale.  Una delle criticità potrebbe essere il costo, verosimilmente più alto per un’area edificabile rispetto a una agricola. Per l’Opera Pia il parametro di riferimento è la perizia giurata che l’istituto religioso commissionò all’architetto Zumbo nel 2014 e che si basava su un costo di 28 euro al metro quadrato. In totale 4,5 milioni per i 160mila metri di dimensionamento minimo per il nuovo ospedale. C’è però la disponibilità a una revisione al ribasso.

TUTTI I DETTAGLI NELL’ARTICOLO DI GUSTAVO ROCCELLA SU LIBERTA’

© Copyright 2022 Editoriale Libertà