Domenica Scalabrini verrà proclamato santo. Oltre 300 piacentini attesi a Roma

06 Ottobre 2022

Il vescovo Giovanni Battista Scalabrini verrà proclamato santo da Papa Francesco. La solenne celebrazione eucaristica si terrà questa domenica in piazza San Pietro e avrà l’inizio dalle 10.15. La comunità piacentina è pronta a vivere questo importante momento a distanza di 71 anni dall’ultima canonizzazione di un santo legato alla diocesi di Piacenza e Bobbio. Nel 1951, infatti divenne santo Antonio Maria Gianelli, vescovo di Bobbio.

Da Piacenza partiranno numerosi fedeli, di questi 150 prenderanno parte all’organizzazione predisposta dalla diocesi attraverso l’ufficio pellegrinaggi. La maggioranza partirà la mattina di sabato; altri, invece, viaggeranno nella notte tra sabato e domenica. Fra le autorità presenti alla importante celebrazione, ci saranno il vescovo monsignore Adriano Cevolotto, i vescovi emeriti Gianni Ambrosio e Luciano Monari, il prefetto Daniela Lupo, il sindaco di Piacenza Katia Tarasconi, il primo cittadino di Fiorenzuola Romeo Gandolfi e il presidente dell’associazione “Piacenza nel mondo” Giovanni Piazza.

Monsignore Scalabrini verrà celebrato anche dalle chiese della Diocesi di piacenza e Bobbio che, alle ore 12.00 di domenica, suoneranno le campane in segno di festa. In Cattedrale dove verrà celebrata messa alle 11.00, grazie ai vigili del fuoco verrà posizionato sulla loggia centrale della facciata il drappo con l’immagine ufficiale di monsignore Scalabrini che sarà esposto anche in San Pietro a Roma. L’urna che custodisce il corpo di Scalabrini sarà ornata in modo speciale.

Per la mattinata di lunedì, inoltre, è in programma alle ore 11.30 nell’aula Paolo VI l’udienza del Papa riservata ai partecipanti alla canonizzazione; alle 10.00 ci sarà la messa presieduta dal cardinal Oscar Cantoni, alla guida della Chiesa di Como, diocesi di origine di monsignore Scalabrini.

Mercoledì 12 ottobre verranno accolti a Piacenza numerosi pellegrini che, di ritorno da Roma, visiteranno i luoghi scalabriniani: la Casa provinciale delle Suore scalabriniane, la Casa Madre dei Missionari Scalabriniani, la basilica di Sant’Antonino, la Cattedrale. Alle ore 17.30 in Duomo si svolgerà un momento di preghiera. Domenica 23 ottobre, infine, alle 16.00 in Cattedrale è in programma la messa di ringraziamento per l’avvenuta canonizzazione; sarà anche il momento conclusivo del nono centenario della costruzione del massimo tempio cittadino.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà