Ruba in un negozio e viene trovato con addosso droghe sintetiche e documenti falsi

14 Novembre 2022

Arrestato in flagranza di reato un cittadino straniero di trent’anni accusato di aver rubato telefonino e portafogli alla titolare di un negozio situato in corso Garibaldi. L’indagato – fermato dagli agenti della Volante della Questura di Piacenza – secondo le ricostruzioni si era introdotto nell’esercizio commerciale fingendosi un cliente e, approfittando di un momento di distrazione della titolare, si sarebbe impossessato dei beni prima di darsi alla fuga.

La vittima ha allertato prontamente le Volanti, e ha attivato l’applicazione che permette di geolocalizzare il cellulare rubato. Grazie a questa indicazione, gi agenti intervenuti hanno concentrato le ricerche del fuggitivo in Viale Sant’Ambrogio, dove hanno fermato un soggetto coincidente con la descrizione del ladro, rinvenendogli addosso i beni rubati ed anche un ulteriore telefonino rubato precedentemente.

Il soggetto aveva con sé anche alcune dosi di hashish e di droghe sintetiche, che per le modalità di confezionamento risultavano destinate allo spaccio. Addirittura, in fase di identificazione il soggetto forniva agli operanti i documenti di un altro soggetto, risultati poi smarriti a Milano. Alla luce dei numerosi reati commessi, il malvivente veniva tratto in arresto e trasferito al carcere delle Novate.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà