Dall’Ecuador a Gropparello inseguendo le api: “Grazie a loro mi sono integrato qui”

23 Novembre 2022

“Rimboccarsi le maniche, lavorare e porsi un obiettivo chiaro”. E’ la ricetta dell’integrazione secondo Yovany Efrain Rodriguez Merino, conosciuto ai più con il nome di Giovanni, che l’ha messa in pratica nella sua quotidianità in Italia. L’imprenditore, 45 anni, originario dell’Ecuador, è arrivato qui nel 2001, prima a Santo Stefano d’Aveto nel Genovese e poi a Sariano di Gropparello, nel Piacentino, dove tuttora vive e gestisce un’azienda apistica. “Sono partito da un contesto di povertà in Sudamerica, dove ogni giorno mi inventavo qualcosa per sopravvivere”. Adesso la sua azienda, rilevata nel 2014 da un precedente proprietario, impiega circa 550 arnie, ciascuna contenente fino a 100mila api. “Quest’anno la produzione del miele si è chiusa a quota 100 quintali”, spiega Giovanni. Ecco la sua storia di impegno e sacrificio nel servizio del Tgl qui sopra.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà