Stalking e violenza di genere: “Con il protocollo Zeus recidive calate del 90%”

29 Marzo 2023

L’ammonimento da parte del questore come strumento di prevenzione dei reati di stalking e violenza di genere, e per recupero del maltrattante, è il tema del convegno affrontato oggi alla Cappella Ducale di Palazzo Farnese – grazie a Questura di Piacenza e il Centro italiano per la promozione e la mediazione, e moderato dal direttore di LibertĂ  Pietro Visconti – durante il quale il direttore centrale Anticrimine della Polizia di Stato, il prefetto Francesco Messina, ha illustrato il protocollo Zeus orientato al miglioramento della gestione delle emozioni, nella convinzione che intervenire all’inizio della spirale della violenza sia determinante per prevenire la degenerazione dei primi atti.

“All’ammonimento segue il recupero del maltrattante, che viene messo davanti alla coscienza del comportamento e delle situazione drammatica in cui si trova – prosegue Messina – e che permette di incidere sulla recidiva. Il 90% di queste persone soggette al protocollo non hanno piĂą reiterato in futuro un comportamento maltrattante”.

Il protocollo – nato nel 2018 e adottato dalle Questure italiane – prevede una sinergia particolare tra operatori della questura e del Cipm coinvolti nell’intervento di prevenzione. Il questore, ammonita la persona, la “invita formalmente” a prendere contatto con gli operatori del Cipm per accedere ad un percorso – gratuito – di riflessione sulle sue condotte moleste, per esempio sulla difficoltĂ  nel controllo della rabbia.

 

© Copyright 2023 Editoriale Libertà