Amministrative: circa 40.300 elettori al voto per eleggere i sindaci di otto comuni

01 Ottobre 2021

E’ scattato dalla mezzanotte tra venerdì 1 e sabato 2 ottobre il silenzio elettorale per le elezioni comunali di domani, domenica 3 e lunedì 4 ottobre. Fino all’ultimo giorno di voto incluso sono vietati quindi comizi, propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, e affissioni di propaganda.

Circa 40.300 elettori per 22 liste e otto poltrone da primo cittadino. Sono i numeri delle elezioni amministrative che domani e lunedì si terranno ad Agazzano, Borgonovo, Cadeo, Cortemaggiore, Fiorenzuola, Gazzola, Gropparello e Rottofreno. I seggi saranno aperti domani, domenica, dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15.

Nel Piacentino non ci sono comuni con più di 15mila abitanti, quindi si vota in un unico turno con sistema maggioritario, senza possibilità di ballottaggio. Significa che vince il candidato che prende più voti.

GREEN PASS – Per le elezioni comunali non sarà necessario il Green Pass. Per accedere ai seggi è comunque obbligatorio l’uso della mascherina, l’igienizzazione delle mani, e mantenere la distanza di sicurezza.

COME SI VOTA – Si vota con una sola scheda per eleggere sia il sindaco che i consiglieri comunali. Sulla scheda è già stampato il nome del candidato sindaco, con accanto il contrassegno dell’unica lista che lo appoggia. Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista o sul nominativo del candidato sindaco. Non è possibile votare per un candidato alla carica di sindaco diverso da quello collegato alla lista.

PREFERENZE – Per i comuni inferiori ai 5.000 abitanti (Agazzano, Cortemaggiore, Gazzola, Gropparello) si può esprimere la preferenza per un candidato al consiglio comunale, scrivendo il cognome nella apposita riga affiancata al simbolo della lista. Per i comuni compresi tra 5.000 e 15.000 (Borgonovo, Cadeo, Fiorenzuola e Rottofreno) si possono esprimere una o due preferenze per i candidati al consiglio comunale. Nel caso siano due, devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti.

SPOGLIO – Le operazioni di scrutinio inizieranno subito dopo la chiusura delle urne. Quindi già nella serata di lunedì si potrebbero conoscere i nomi degli eletti.

NOMINE – Una volta eletto il sindaco viene anche definito il consiglio: alla lista che appoggia il sindaco eletto andranno i 2/3 dei seggi disponibili, mentre i restanti seggi saranno distribuiti proporzionalmente tra le altre liste.

IL VOTO IN DIRETTA – Otto sfide che saranno seguite sul nostro sito Liberta.it – nel quale lunedì 4 potrete seguire lo spoglio delle schede e la nomina dei sindaci vincitori – e sulla nostra emittente Telelibertà con la diretta tv non stop – con microfoni accesi e telecamere nelle piazze e nelle strade degli 8 comuni al voto – che andrà in onda dalle 15.30 di lunedì.

 

ELEZIONI 2021 – LO SPECIALE DELLA PREFETTURA DI PIACENZA

ELEZIONI 2021 – LO SPECIALE DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

ELEZIONI 2021 – LO SPECIALE DEL MINISTERO

ELEZIONI 2021 – LE FAQ DEL MINISTERO

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà