Scatto per la ricerca: Bolzoni crea un centro con venti ingegneri specializzati

25 Maggio 2022

In inglese suona “Research and development Center”, così è scritto sulla facciata, in italiano è il nuovo “Centro per ricerca e sviluppo” di Bolzoni Spa. L’impresa dei Casoni di Gariga nel Comune di Podenzano da oggi si avvale di questo spazio destinato all’innovazione dei suoi prodotti.

Collegato alla Bolzoni per la parte retrostante, il centro è ben visibile dalla strada dove un tempo c’era Autofochi. Venerdì si terrà l’inaugurazione ufficiale alla presenza di Rajiv Prasad, amministratore delegato di Hyster-Yale che ha acquisito la piacentina Bolzoni nel 2016 e ha sede a Cleveland in Ohio. Il centro, spiega Roberto Scotti, presidente e amministratore delegato di Bolzoni, ha concentrato in quest’area tutta la parte tecnica: “Abbiamo 22 professionisti, fra disegnatori e soprattutto ingegneri, quasi raddoppiati rispetto a prima, sono impegnati sullo sviluppo dei progetti. Persone altamente specializzate, ingegneri informatici, elettronici e non più solo meccanici per sviluppare il software delle macchine”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà