Pugilato in rosa: alla Salus et Virtus crescono campionesse

14 Giugno 2013

20130614-162633.jpg

Una vita alla Salus et Virtus per Roberto Alberti che dopo aver allevato campioni per decenni, si ritrova ora tra le mani un manipolo di giovanissime. Ebbene sì, anche a Piacenza crescono novelle “Milion dollar baby”. Roberta Bonatti è addirittura arrivata alla Nazionale: tra poche settimane si batterà con il meglio della boxe femminile europea dopo aver conquistato un bronzo agli ultimi campionati europei, categoria junior. In palio il titolo “Unione Europea”.
E poi ci sono le nuove leve: Fadoua Ait Aissa e Camilla Abbiuso, rispettivamente 15 e 16 anni che hanno già fatto il loro esordio sul ring.
Uno sport che quindi inizia ad attirare pure il gentil sesso nonostante pregiudizi e paure; a Roberto Alberti poco importa dei luoghi comuni, ciò che conta è svolgere la missione di una vita: tramandare la nobile arte.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà