Piacenza

Giacomo Carini: “Nuoto e studio per diventare campione”. Europei ad aprile

12 dicembre 2014

20141211_152452_resized

Soltanto il tempo potrà dire se questo ragazzo dal sorriso smagliante e dal volto pulito, saprà rispettare le attese e diventare una star del nuoto internazionale. Per ora il diciassettenne piacentino Giacomo Carini, si accontenta del titolo del re della Vittorino da Feltre, con le sue infinite medaglie (11 ori negli ultimi due anni) e i suoi innumerevoli successi in casa (è campione e primatista italiano juniores nei 200 farfalla) e all’estero (medaglia d’argento e bronzo alle olimpiadi giovanili). È ad un punto cruciale della sua vita, Giacomo; deve decidere infatti se intraprendere seriamente la carriera da professionista o limitare il nuoto ad un hobby. Lui non si sbilancia e ai microfoni di Telelibertá confessa i suoi dubbi e le sue speranze: “Mi piacerebbe molto diventare un nuotatore professionista, ma allo stesso tempo sento che dovrei avere un piano B. Non posso smettere di studiare, anzi vorrei iscrivermi all’ università dopo il diploma.” Intanto la giovane promessa si allena 3 ore al giorno per 6 giorni alla settimana con la squadra di nuoto della Vittorino, capitanata da Gianni Ponzanibbio, per prepararsi ai campionati nazionali e soprattutto a quelli europei in aprile. Un passo alla volta.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE