Pro Piacenza, un’altra grande in arrivo
Viali: “Alessandro non è un caso”

26 Febbraio 2016

REGGIANA -PRO PIACENZA   (FOTO CAVALLI )

L’imperativo non può che essere uno soltanto: gettarsi alle spalle l’euforia per un pari di gran prestigio ottenuto al cospetto di una grande come l’Alessandria e ritrovare in via immediata la voglia di andare oltre alle difficoltà di una sfida proibitiva.

Al Garilli è infatti in arrivo il Pavia (sabato ore 17.30) dalle mille ambizioni che però non può permettersi ulteriori passi falsi: la rincorsa ai play off passa forzatamente attraverso un successo sui rossoneri, ora nel pieno della battaglia per evitare i play out.

“La situazione di classifica è quella che avevamo prospettato alla vigilia del campionato – ha detto William Viali nel corso dell’ultima seduta di allenamento settimanale – e la lotta per evitare i play out si protrarrà sino all’ultima giornata”.

Non ci sarà Calandra, stoppato per due turni dal giudice sportivo, sarà ovviamente Danny Cardin a sostituire l’esterno di Erba sulla corsia di destra. Rientrano a pieno regime sia Gomis che Maietti, da decifrare le intenzioni del tecnico piacentino circa la coppia offensiva da lanciare all’assalto dell’undici di Fabio Brini. Speziale si candida per far coppia con Orlando, ma è da valutare la posizione di Alessandro, in panchina al Moccagatta dal primo al novantesimo.

Alessandro non è un caso – ha detto Viali di fronte alle telecamere di Telelibertà -: è rimasto fuori come è accaduto a tutti i miei attaccanti almeno una volta nel corso della stagione. Ho fatto scelte di natura tecnica che sabato mi hanno premiato. Valuteremo come procedere domani con il Pavia, ma non esiste nessun caso”.

Si candida per una maglia da titolare anche Giorgio Schiavini, tra i più positivi sette giorni fa quando chiamato in causa dopo un lungo periodo di “naftalina”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà