Piacenza

Lega Pro, il Piace sul sintetico di Carrara al gran completo. Pro, si ferma Cassani

29 ottobre 2016

Piacenza Calcio Siena  (FotoDELPAPA)

Riparte da Carrara la corsa a velocità impreviste del Piacenza che, nel campionato di Lega Pro, in occasione dell’undicesima giornata, proverà a difendere con le unghie e con i denti il terzo posto che vede i biancorossi affiancare la Viterbese dell’ex Cornacchini. Sulla carta, niente di meglio poteva presentare il menu domenicale per una squadra che arriva all’appuntamento dello “stadio dei Marmi” in condizioni di salute scintillanti e con il solo Razzitti alle prese con problemi di natura fisica che non dovrebbero precludere la presenza del centravanti. Dall’altra parte, una compagine, quella di mister Danesi, in serie positiva da quattro giornate e che, dopo un avvio stentato, sta lentamente risalendo la china in graduatoria. I toscani, osservati al Garilli con il Pro Piacenza, non sembrano rappresentare ostacolo eccessivamente scorbutico per l’oliatissimo complesso preparato da mister Franzini che punterà ovviamente sull’undici osservata all’opera al Franchi di Siena dove Matteassi e soci firmarono un primo tempo-capolavoro. Proprio il capitano, nonostante la micro frattura al piede, continua ad essere elemento decisivo e risolutore. Si giocherà su campo in erba sintetica, un inedito quest’anno per il Piace.

E’ un carrarino doc, ma non ci sarà invece domenica al Garilli dove il Pro Piacenza riceve la visita della Lucchese; stiamo parlando di Riccardo Musetti, il nuovo acquisto operato dalla società del presidente Alberto Burzoni che dunque, non attende la finestra del mercato di riparazione di gennaio, ma si assicura in via immediata l’atteso rinforzo per il reparto offensivo, auspicato anche da mister Pea. L’ex Parma otrebbe non essere il solo volto nuovo da innestare in rosa, perché come già riferito nei giorni scorsi, anche Nicola Pozzi è entrato nei radar del club piacentino, ora appena al di sopra del quint’ultimo posto in classifica, ovvero fuori dalla zona play out. L’ex Milan, Empoli e Samp, trent’anni, sarà valutato a partire da martedì: sono le condizioni fisiche del giocatore a mantenere l’operazione in stand by: i numerosi problemi alle ginocchia che hanno caratterizzato la carriera del giocatore romagnolo inducono alla cautela. Nel frattempo, si ferma un altro attaccante: Fabio Cassani difficilmente sarà della sfida con la Lucchese di Galderisi a causa di un guaio alla caviglia. Toccherà a Pesenti, con tutta probabilità sostenuto da Bazzoffia, sostenere il peso dell’attacco rossonero chiamato ad un’altra prova convincente come quella osservata domenica con la Viterbese che fruttò il ritorno al successo dopo un mese per un Pro che non si può fermare.

Riccardo Musetti

Riccardo Musetti

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE