Nuovi Ds: Pro, ipotesi De Vitis. Fiorenzuola, Cerri in pole position

15 Marzo 2017

I campionati ancora non sono giunti al termine e, anzi, entrano proprio ora nella fase cruciale, e già partono le prime voci che riguardano il futuro degli assetti delle tre principali realtà calcistiche di città e provincia.

Se in casa Piacenza Calcio tutto appare piuttosto chiaro, con Luca Matteassi che a fine campionato abbandonerà il calcio giocato e diverrà l’uomo-mercato biancorosso, in casa Pro sembra ormai scontato l’addio di Riccardo Francani. Dopo i contrasti in estate con il presidente Alberto Burzoni relativi alla scelta del nuovo tecnico, pare complicato ipotizzare un prolungamento del rapporto. Per sostituire l’esperto dirigente, si parla con insistenza di Antonio De Vitis, ex capitano-bandiera del Piace, ora responsabile dell’area osservatori in ambito giovanile del Sassuolo. Non è finita: contatti anche con Paolo Armenia, ora dirigente del Livorno, per un inserimento nell’organigramma rossonero.

Per chiudere, un occhio anche a Fiorenzuola: dopo l’addio di Mariano Guarnieri di due stagioni fa, si è puntato sulla figura di tecnico-manager che Salmi ha vestito nel corso dell’estate, prima dell’esonero. Il presidente Luigi Pinalli ha più volte annunciato l’intenzione di dotare l’organigramma di una figura specifica e di avere pure individuato l’uomo giusto. Tutti gli indizi portano a Massimo Cerri, ora a libro-paga del Cosenza ma che, in caso di salvezza dei valdardesi, non disdegnerebbe un ritorno in serie D. Da non scartare però, l’eventualità di un possibile ritorno di Francani alla corte del presidente Pinalli. Le grandi manovre, sotto traccia, sono ufficialmente partite.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà