Superlativo Vergani: dopo il titolo nei 50 stile, altro oro nei 50 farfalla

11 Aprile 2018

E’ un bis tricolore davvero strepitoso quello messo a segno oggi pomeriggio, 11 aprile, da Andrea Vergani ai Campionati Italiani assoluti di nuoto, in corso di svolgimento a Riccione. Il giovane atleta della Vittorino da Feltre (classe 1997), dopo aver conquistato il titolo italiano assoluto nei 50 stile libero ieri pomeriggio (21”,70 il suo crono) nella prima giornata di gare dei tricolori, si è ripetuto oggi salendo ancora una volta sul primo gradino del podio.

Vergani ha infatti vinto la medaglia d’oro (aggiudicandosi cosi il secondo titolo consecutivo di campione italiano) nei 50 farfalla, gara che ha visto ai nastri di partenza nelle qualifiche del mattino, anche l’altro campione della Vittorino Giacomo Carini. Nella finalissima che ha messo in palio le medaglie, il giovane portacolori società piacentina ha subito premuto sull’acceleratore, imprimendo il proprio ritmo alla gara, tanto da chiudere al primo posto con l’eccezionale crono di 23”,65 a soli 44 centesimi di secondo dal record italiano assoluto. Secondo, staccato da Vergani di soli 8 centesimi, proprio il titolare del primato italiano Piero Codia che ha fermato il cronometro su 23”,73 mentre la medaglia di bronzo è stata conquistata da Daniele D’Angelo che ha chiuso in 23,80.

Niente finale tricolore dei 50 farfalla, invece, per Giacomo Carini: Il campione biancorosso, reduce dal quarto posto nei 200 farfalla conquistato ieri pomeriggio, non ha brillato nelle qualifiche del mattino (otto batterie con 69 atleti complessivamente in vasca). Carini ha infatti firmato il 35esimo tempo, fermando il cronometro su 25”,07; dopo il quarto posto di ieri nei 200 farfalla, per lui è arrivato oggi ancora un piazzamento ai piedi del podio con il quarto posto finale conquistato nella staffetta 4 x 200 stile libero con i compagni di squadra delle Fiamme Gialle (società per cui è tesserato al pari della Vittorino): ancora una platonica “medaglia di legno”, quindi, con il tempo finale di 7’21”,84 e la soddisfazione di un’ottima prima frazione firmata da Giacomo in 1’49”,55.

Gara soltanto per “onor di firma”, invece, quella di Leonardo Bricchi (classe 1999). Il giovane atleta della Vittorino è infatti sceso in vasca nelle batterie di qualifica dei 100 dorso facendo segnare il 54esimo tempo con 1’01”,22, un crono molto al di sopra del suo personale che gli avrebbe garantito un posto sicuro almeno nella Finale B. Bricchi è onorevolmente sceso in vasca nonostante sia reduce da un lungo periodo di inattività e di preparazione ridotta, causa la frattura di un piede.
Domani, impegno nella 4 x 100 misti per Giacomo Carini che scenderà in vasca per difendere i colori della Vittorino anche venerdì nei 100 farfalla; sempre venerdì sarà la volta, nei 100 dorso, anche di Camilla Tinelli, atleta piacentina allenata dallo staff tecnico della Vittorino ma tesserata quest’anno per la DDS Milano.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà