Sconfitto il Fiorenzuola

Il Piace convince ancora, ma è in ansia per il ginocchio Corazza

13 agosto 2018

Piace bagnato, e vincente, ma non altrettanto fortunato: la quarta uscita amichevole stagionale, infatti, coincide con la quarta vittoria di questo precampionato, ma al tempo stesso con quella che potrebbe essere una tegola pesantissima: bomber Corazza, sin qui protagonista con prestazioni convincenti e condite dal gol, è infatti uscito per infortunio nel primo tempo dell’amichevole con il Fiorenzuola, a causa di un problema al ginocchio che fa tremare mister Franzini e tutto l’ambiente biancorosso. Le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore, mentre giovedì 16 agosto è prevista una risonanza magnetica: da scongiurare la possibilità che possa trattarsi di un infortunio al crociato. Quella che nel frattempo è certa è la più che convincente tenuta (tanto per vedere il bicchiere mezzo pieno) della rosa di Franz, sempre più in palla e fluida nella manovra di gioco. Il poker (firmato da un’autorete avversaria, un gol di Pergreffi, un pregevole sigillo di Nicco e la ciliegina di Sylla) con il quale Sestu e soci archiviano la pratica Fiorenzuola, a sua volta spigliata e volitiva, anche se quasi mai pericolosa, lascia dunque spazio a ben pochi dubbi sulla qualità del lavoro svolto sin qui.

Piace schierato con un dinamico 4-3-3, con Sestu e Corazza sugli esterni e Romero unica punta. I muscoli di Della Latta proteggono la fantasia di Marotta, schierato da play, mentre Nicco, nelle vesti di mezzala, fa da collante tra centrocampo e attacco. La difesa è composta da Cauz esterno sinistro, Bertoncini e Pergreffi coppia centrale e Troiani sull’auto di destra. Fumagalli fa da guardia ai pali. Parte bene la formazione di Franz, decisa fin da subito a condurre le redini del match. L’istinto manovriero dei biancorossi si infrange però sulla serrata linea difensiva a quattro allestita dai rossoneri i quali, sfruttando anche qualche errore di troppo degli avversari in fase di impostazione, ripartono dispiegandosi a tutto campo. I ragazzi di mister Brando, infatti, sono giovani, agguerriti e guidati da capitan Guglieri, oggi terzino sinistro sempre partecipe dell’azione con sventagliate e appoggi in grado di far salire i compagni. Di marca valdardese è inoltre il primo brivido della partita, che si materializza all’11’, quando Bouhali lascia partire un’insidiosa conclusione dalla distanza, neutralizzata però da un altrettanto grande risposta di Fumagalli.

Scampato il pericolo la banda Franzini ricomincia a macinare, facendo perno sul piede caldo di Marotta, puntuale nello smistare il pallone lungo le corsie laterali, dove Sestu a destra e Corazza a sinistra galoppano attaccando sempre la profondità, salvo poi cercare Romero in mezzo o tentare addirittura la conclusione in porta, nel più classico degli schemi franziniani. I biancorossi crescono di intensità e al 15′ trovano il vantaggio grazie alla sfortunata autorete di Bruzzone, che devia nella propria porta un tiro di Della Latta. Sestu è in gran forma e poco dopo sfiora il palo con un destro affilatissimo scoccato dalla distanza. Alla mezz’ora, invece, Corazza è costretto a dare forfait per infortunio (una strana torsione del ginocchio destro lo ha messo ko) e al suo posto Franzini schiera uno scalpitante Sylla, anch’egli piazzato come esterno d’attacco sulla sinistra. Manca qualche minuto alla scadere di prima frazione, e il Piace continua ad attaccare: da una punizione sulla trequarti nasce l’azione del 2-0, con la torre di testa di Bertoncini a trovare la deviazione vincente di Pergreffi (con la complicità di un tocco di un difensore rossonero).

Il secondo tempo si apre con Corradi e Pesenti al posto di Marotta e Romero, e con i piacentini padroni (oltre che di casa) anche del campo. Passano infatti nove minuti e Nicco, ispiratissimo, lustra gli occhi ai tifosi accorsi allo stadio Bertocchi regalando loro un gran gol: serpentina tra gli avversari e staffilata di destro a beffare D’Apolito. Il Fiorenzuola prova a reagire ma la formazione biancorossa è veramente ben messa in campo, solida dietro, mobile in mezzo e vivace davanti. Pesenti si mangia un gol davanti alla porta, dopo uno stuzzicante traversone di Troiani, Franz getta nella mischia anche Spinozzi, che rileva un più che positivo Sestu. Il Piace prosegue con la propria manovra rapida e offensiva sino alla rete che chiude il match, firmata dal solito Sylla, un poker sontuoso che però rischia di essere rovinato da quello che (se confermato) si rivelerebbe un pesantissimo infortunio.

PIACENZA-FIORENZUOLA 4-0

PIACENZA: Fumagalli (40′ st Verderio), Troiani, Cauz (38′ st Seef), Pergreffi, Marotta (1′ st Corradi) , Bertoncini, Sestu, Nicco, Romero (1′ st Pesenti), Della Latta, Corazza (30′ pt Sylla). All.: Franzini.

FIORENZUOLA: D’Apolito, Contini, Guglieri, Alvitrez, Bruzzone, Varoli, Matera, Bouhali, Bigotto, Ceria, Rivi. All.: Brando. Sono entrati Bedini, Corbari, Marra e Corsini, Fossati, Scaramuzzino, Gelsi, Citterio.

RETI: 15′ pt Bruzzone (aut.), 44′ pt Pergreffi, 9′ st Nicco, 43′ st Sylla.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE