Trailballando

Campionato di corsa in montagna, partenza-record a Rivergaro: Neri e Chiarini vincono a pari merito

10 marzo 2019

Tanto agonismo, ma anche tanto fairplay a Trailballando, prima prova del nostro campionato provinciale di corsa in montagna 2019. Claudio Chiarini, atleta bresciano di casa qui a Piacenza, e Ivan Neri, fiorenzuolano doc che corre per la squadra dei Tre Mori, hanno ingaggiato un vero e proprio duello durato per tutta la corsa, ma alla fine, hanno tagliato assieme il traguardo. Risultato finale: entrambi primi, appunto, a pari merito, in sole 2 ore e 22 minuti, il nuovo record della gara.

Gara che è stata velocissima, oltre che combattutissima, con ben cinque atleti in soli cinque minuti. Secondo sulla linea d’arrivo, il lombardo di Lissone Stefano Radaelli, vincitore proprio qui a Rivergaro dell’edizione 2018 di Trailballando, che ha chiuso in 2:26:09. E solo un minuto dopo di lui, sono arrivati Davide Pau, atleta piacentino che corre per Synergy in 2:27:18, e Tomas Capponi, fortissimo atleta bergamasco, in 2:27:28.

In campo femminile, invece, la corsa è stata dominata dall’inizio alla fine da Marta Miglioli, piacentina che corre per il Passport Team, cioè proprio la squadra che organizzava la corsa assieme alla Pro loco di Rivergaro. Miglioli è andata subito in fuga, seminando le avversarie. Tempo finale per lei: 2 ore 49 minuti e 50 secondi. La genovese Anna De Biase, seconda sul traguardo, ha chiuso, staccata di ben dieci minuti, in 2:59:58. Terza, infine, e ancora più attardata, un’altra atleta di casa, Aurora Maria Flentea, romena ma piacentina d’adozione e portacolori dei Lupi d’Appennino, in 3:12:13.

Oltre al record della corsa, Trailballando, quest’anno, festeggia anche il record di iscritti: 180 atleti hanno partecipato alla gara e ben 600 persone hanno preso parte alle due camminate non competitive organizzate per l’occasione. Ottocento podisti in totale, mai così tanti, che con i soldi versati per l’iscrizione hanno anche contribuito ad una buona causa: i danari raccolti con il ricavato della corsa infatti verranno donati al reparto di Ematologia dell’Ospedale di Piacenza. Un ottimo risultato, merito anche della presenza di Francesca Canepa, supercampionessa valdostana di trail, la cui presenza ha attirato tanti appassionati di corsa in montagna, venuti anche per farsi un “selfie” con lei.

Servizi e interviste sulla gara martedì 12 marzo in edicola su Libertà

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Provincia Sport

NOTIZIE CORRELATE