Rugby

Importante gemellaggio tra i Lyons e la Federazione rugbystica del Burkina Faso

11 dicembre 2019

La società Sitav Rugby Lyons è in stretti rapporti con la federazione rugbistica del Burkina Faso, grazie anche alla presenza nella nostra prima squadra di Nourou Bance, ragazzo cresciuto nel vivaio bianconero ma nato proprio nel paese africano. Questi rapporti hanno portato a un accordo con cui Rugby Lyons si è impegnata a fornire materiale alla Federazione Burkinabè, tra cui le divise di gioco indossate durante le ultime uscite della selezione di rugby a 7 africana.

Nourou Bance ha raccontato tutti i particolari di questa iniziativa: “Il rugby nel mio paese di origine è un progetto ancora giovane, si è arrivati ad avere una Federazione affiliata a Rugby Afrique solo nel 2014, e ha ancora ancora bisogno di molti aiuti esterni per crescere. A luglio c’è stata l’occasione di partecipare a un torneo importante, ovvero i Paris World Games, una piccola olimpiade a cui partecipano squadre da tutto il mondo, e la federazione del Burkina Faso è riuscita a inviare una selezione di giocatori per partecipare al torneo di Rugby a 7. Mi sono unito con entusiasmo alla spedizione, dove ho anche ritrovato il mio vecchio compagno di squadra Aristide Barraud, che ricopriva il ruolo di allenatore.”

Barraud, ex giocatore bianconero ritiratosi dal rugby inseguito ai danni subiti negli attentati di Parigi del 2015, è ora attivo nel sociale, coniugando anche la sua passione per lo sport. I Paris World Games sono invece una manifestazione che si tiene ogni anno nella capitale francese e a cui prendono parte squadre di diverse discipline provenienti da 70 paesi diversi. Una grande occasione di incontro per tanti ragazzi (per ogni disciplina sono previste anche delle competizioni per categorie giovanili) all’insegna dei valori dello sport. Nella competizione di Rugby a 7 la selezione burkinabè è arrivata in finale, venendo sconfitta da una squadra francese di livello superiore: “Non ho giocato molto – scherza Bance – perché ero in vacanza e perché il Rugby a 7 non è una versione che mi si addice molto, però sono stato veramente contento di questo weekend passato con la mia nazionale e del risultato finale ottenuto. L’altra finalista presentava alcuni giocatori della terza divisione francese, decisamente troppo per noi, che abbiamo comunque già fatto un grosso risultato arrivando fino a quel punto.”

Nourou ha anche spiegato il ruolo avuto da Rugby Lyons e come è nata questa collaborazione: “L’importanza di Rugby Lyons è stata sia dal punto di vista umano, permettendomi di partecipare al torneo, sia materiale, poiché con l’aiuto anche di Mathieu Guillomot abbiamo raccolto diverse mute di maglie da donare alle selezioni nazionali e alle squadre locali. In una realtà così giovane è tutto nuovo, e ogni aiuto serve. Dopo il torneo Aristide ha portato il materiale in Burkina Faso, dove ora  c’è una squadra di rugby che si chiama Lyons e indossa le nostre stesse divise. Sono veramente contento di questa cosa, spero veramente di poter tornare preso in Burkina Faso con del nuovo materiale, ho già in programma un viaggio nella prossima estate. Per una società del massimo campionato italiano donare delle maglie inutilizzate è un piccolo gesto, ma si può rivelare fondamentale per una piccola realtà che deve far fronte a grosse difficoltà.”

I Lyons di Bobo (seconda città più importante del paese) hanno appena conquistato i titoli nazionali di Rugby a 7 e Rugby Union, rigorosamente indossando la divisa bianconera, e questo successo rende orgogliosa la società Rugby Lyons, che si impegnerà a proseguire in questo speciale progetto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Piacenza Sport

NOTIZIE CORRELATE